Dati di navigazione e Cookie

Il trattamento di dati personali degli utenti che visitano il Sito si limita ai dati di navigazione, cioè quelli per i quali la trasmissione al Sito è necessaria per il funzionamento dei sistemi informatici preposti alla gestione del Sito e dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria rientrano, ad esempio, gli indirizzi IP o il dominio del computer utilizzato per visitare il Sito e altri parametri relativi al sistema operativo usato dall’utente per connettersi al Sito. La Società raccoglie questi e altri dati (quali, ad esempio, il numero di visite e il tempo trascorso sul Sito) solo a fini statistici e in forma anonima al fine di controllare il funzionamento del Sito e migliorarne le funzionalità. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate ad altre informazioni sugli utenti e identificare questi ultimi; tuttavia tali informazioni per la loro stessa natura possono consentire l’identificazione degli utenti attraverso elaborazioni e associazioni con dati detenuti da terzi. I dati di navigazione sono immediatamente cancellati dopo il trattamento in forma anonima ma potranno essere utilizzati dalla Società per accertare e individuare gli autori di eventuali reati informatici commessi ai danni del Sito o tramite il Sito. Salva questa eventualità, i dati di navigazione sopra descritti sono conservati solo temporaneamente nel rispetto della normativa applicabile.

Il Sito utilizza “cookie”. Utilizzando il Sito, l’utente acconsente all’utilizzo dei cookie in conformità con questa Privacy Policy.

I cookie sono piccoli file memorizzati sull’hard disk del computer dell’utente. Esistono due macro-categorie di cookie: cookie tecnici e cookie di profilazione.

I cookie tecnici sono necessari per il corretto funzionamento di un sito web e per permettere la navigazione dell’utente; senza di essi l’utente potrebbe non essere in grado di visualizzare correttamente le pagine oppure di utilizzare alcuni servizi.

I cookie di profilazione hanno il compito di creare profili dell’utente al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso durante la navigazione.

I cookie possono inoltre essere classificati come:

  • cookie “di sessione”, i quali vengono cancellati immediatamente alla chiusura del browser di navigazione;
  • cookie “persistenti”, i quali rimangono all’interno del browser per un determinato periodo di tempo. Sono utilizzati, ad esempio, per riconoscere il dispositivo che si collega ad un sito agevolando le operazioni di autenticazione per l’utente;
  • cookie “propri”, generati e gestiti direttamente dal soggetto gestore del sito web sul quale l’utente sta navigando;
  • cookie “terze parti”, generati e gestiti da soggetti diversi dal gestore del sito web sul quale l’utente sta navigando.

I tipi di cookie utilizzati sul Sito

Il Sito utilizza le seguenti tipologie di cookie:

(i) cookie propri, di sessione e persistenti, necessari per consentire la navigazione sul Sito, per finalità di sicurezza interna e di amministrazione del sistema;

(ii) cookie terze parti, persistenti, utilizzati dal Sito per inviare informazioni statistiche al sistema Google Analytics, attraverso il quale la Società può effettuare analisi statistiche degli accessi / visite al Sito. I cookie utilizzati perseguono esclusivamente scopi statistici e raccolgono informazioni in forma aggregata. Attraverso una coppia di cookie, di cui uno persistente e l’altro di sessione (con scadenza alla chiusura del browser), Google Analytics salva anche un registro con gli orari di inizio della visita al Sito e di uscita dallo stesso. Si può impedire a Google il rilevamento dei dati tramite cookie e la successiva elaborazione dei dati scaricando e installando il plug-in per browser dal seguente indirizzo: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Si ribadisce che il Sito non si avvale dei cookie per raccogliere informazioni identificative dell’utente.

Poiché la Società non possiede i codici proprietari di tutti o alcuni cookies terze parti, non è attualmente in grado di impedirne tecnicamente la scrittura; pertanto non è possibile predisporre un sistema che consenta all’utente di disabilitare i cookie terze parti agendo direttamente su questa pagina. Tuttavia, la maggior parte dei cookies di parte terza presenti sul sito possono essere disabilitati dall’utente attraverso le procedure descritte nelle privacy policy dei rispettivi gestori ai link indicati nella tabella qui di seguito o agendo sul proprio browser. Ad ogni modo, si fa presente che la disabilitazione dei cookie potrebbe compromettere la possibilità di usare il Sito e/o impedire all’utente di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi ivi presenti.

Nella seguente tabella viene illustrato un dettaglio dei cookie presenti sul Sito. Accanto a ciascun “cookie terze parti” è riportato anche il link alla privacy policy del relativo soggetto che genera e gestisce tali cookie.

Cookies Tipologia Finalità Privacy Policy
www.controllati.it Propri – persistenti e di sessione Cookie necessari per consentire la navigazione sul Sito, per finalità di sicurezza interna e di amministrazione del sistema e per memorizzare la lingua selezionata dall’utente. Il presente documento
google.it google.com Terze parti – persistenti Cookie per il servizio di Google Analytics. www.google.com/policies/privacy/

Abilitazione/disabilitazione di cookie tramite il browser
Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, puoi accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Ti ricordiamo che disabilitando completamente i cookie nel browser potresti non essere in grado di utilizzare tutte le nostre funzionalità interattive.

Se utilizzi più computer in postazioni diverse, assicurati che ogni browser sia impostato in modo da soddisfare le tue preferenze.

Puoi eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del tuo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Fai clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche.

Microsoft Windows Explorer

Google Chrome

Mozilla Firefox

Apple Safari

Se non utilizzi nessuno dei browser sopra elencati, seleziona “cookie” nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Attivazione e disattivazione dei cookies
Oltre a poter utilizzare gli strumenti previsti dal browser per attivare o disattivare i singoli cookies informiamo che il sito www.youronlinechoices.com riporta l’elenco dei principali provider che lavorano con i gestori dei siti web per raccogliere e utilizzare informazioni utili alla fruizione della pubblicità comportamentale. Puoi disattivare o attivare tutte le società o in alternativa regolare le preferenze individualmente per ogni società. Per farlo è possibile utilizzare lo strumento che si trova nella pagina www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte.

Ulteriori informazioni utili sui cookie sono disponibili a questi indirizzi:

– www.allaboutcookies.org;

– www.youronlinechoices.com

© 2018 Copyright - Controllati.it edito da SMM Srl, Milano

Entra con le tue credenziali

o    

Ha dimenticato i dettagli?

Create Account

È un progetto editoriale
SMM Srl, Milano

01. Bevi con regolarità un’adeguata quantità di acqua.

È consigliabile bere almeno 1,5 litri d’acqua ad intervalli regolari durante tutta la giornata. Scegli un’acqua oligominerale, leggera, a basso contenuto di sodio e diuretica, che possa facilitare la funzionalità renale, consentendo l’eliminazione di scorie e liquidi in eccesso.

02. Segui una corretta alimentazione.

Si consiglia di limitare il consumo di grassi animali, birra, insaccati, spezie, pepe, peperoncino, alcolici e superalcolici, caffè, privilegiando, al contrario, i cibi contenenti sostanze antiossidanti quali vitamina A (carote, albicocche, spinaci, broccoli, pomodori), vitamina C (ribes, kiwi, agrumi, fragole, mirtilli, cavolfiori, peperoni), vitamina E (olio d’oliva, oli vegetali, germe di grano), selenio (carne, noci, tuorlo d’uovo), zinco (carni rosse, noci, fegato).

03. Controlla la normale conformazione e lo sviluppo dell’apparato genitale nel tuo bambino.

Controlla se il tuo neonato ha i testicoli in sede ed il glande scoperto.

04. Effettua una visita urologica nelle varie fasi della vita: pubertà, età adulta e terza età.

Prendi esempio dal mondo femminile: la prevenzione si fa a tutte le età.

05. Presta attenzione a quante volte urini e se avverti bruciore.

L’aumento della frequenza minzionale e la presenza di bruciore rappresentano i primi segnali di infezione della vescica e della prostata.

06. Ricorda, nella vita di coppia, che l’infertilità dipende nel 50% dei casi dal maschio.

Ricorda, nella vita di coppia, che l’infertilità dipende nel 50% dei casi dal maschio. È consigliabile eseguire un esame del liquido seminale in previsione di una gravidanza desiderata, perché eventuali alterazioni possono mettere in evidenza patologie che sono risolvibili, se trattate in tempo.

07. Presta attenzione ad eventuali perdite involontarie di urina.

È importante non trascurare anche il minimo episodio di incontinenza urinaria, sia sotto sforzo che a riposo.

08. Consulta sempre un urologo se vedi sangue nelle urine.

Anche un singolo episodio di sangue nelle urine (ematuria) può rappresentare un sintomo precoce di gravi patologie dell’apparato urogenitale.

09. Effettua, dopo i 50 anni, almeno una volta l’anno un prelievo di sangue per controllare il psa e il testosterone.

Il PSA è un marcatore specifico della prostata utile per la diagnosi precoce del tumore. Il TESTOSTERONE è il principale ormone maschile e ad esso sono collegate numerose patologie (calo del desiderio sessuale e alterazioni collegate alla sindrome metabolica, quali diabete, patologie cardiovascolari, obesità ed iperlipidemia).

10. Mantieni una sana vita sessuale a tutte l’età.

Una regolare attività sessuale contribuisce al mantenimento di un buon equilibrio psico-fisico.

Ematuria

EMATURIA o “Sangue nelle urine”: sebbene il colore “rosso” non voglia dire necessariamente avere del sangue nelle urine (alcuni cibi -per esempio le rape rosse- o alcuni farmaci possono determinarne una colorazione rossastra), questo sintomo dovrebbe sempre essere tenuto in grande considerazione e approfondito con una serie di accertamenti (a cominciare proprio da un esame delle urine) e con una visita specialistica. Le principali possibili cause possono essere infatti INFEZIONI URINARIE, CALCOLOSI URINARIA, TRAUMI, ma la patologia più importante è sicuramente rappresentata NEOPLASIA DELLE VIA URINARIA (Vescica e Alta Via Escretrice): si tratta di una neoplasia molto diffuso che trova nel principale fattore eziologico il FUMO DI SIGARETTA. È pertanto necessario informare i Pazienti sui rischi concreti del fumo e invitarli a smettere.

Disturbi del basso apparato urinario

i più comuni sintomi vanno dal bisogno di urinare con una maggior frequenza (pollachiuria) al dolore durante la minzione (stranguria) alla difficoltà di urinare (disuria). Pur essendo sintomi molto comuni, necessitano comunque sempre di una valutazione specialistica per identificarne la causa specifica e scegliere la terapia più adeguata. La causa più comune è rappresentata certamente dall’IPERPLASIA PROSTATICA BENIGNA, ovvero l’ingrossamento benigno della prostata responsabile di un’ostruzione alla fuoriuscita dell’urina dalla vescica. La genesi è multifattoriale, ma sembra comunque esistere una correlazione con un regime alimentare non corretto (eccessivo consumo di zuccheri semplici e grassi). Esistono tuttavia altre cause di difficoltà minzionale, quali per esempio le STENOSI URETRALI.

Deficit Erettile o “Impotenza”

è un disturbo molto frequente caratterizzato da una difficoltà a raggiungere o mantenere un’erezione sufficiente per completare un rapporto sessuale. Le terapie sono molte e diversificate, ma prima di tutto è fondamentale una corretta definizione della causa precisa (per evitare terapie altrimenti inutili o addirittura dannose). Anche se una componente “emotiva” è molto frequente, le cause più frequenti sono certamente rappresentate dall’insieme dei sintomi e patologie note come SINDROME METABOLICA (OBESITÀ, DIABETE TIPO 2, IPERTENSIONE ARTERIOSA, IPERCOLESTEROLEMIA). Un cambiamento dello stile di vita con un regime dietetico sano, unito a un’attività fisica regolare e all’abolizione del fumo di sigaretta, possono essere sufficienti a risolvere il problema e devono comunque rappresentare il primo passo per evitare tutte le patologie secondarie correlate alla stessa sindrome metabolica (infarto miocardico, ictus cerebrale, insufficienza renale,...). Un’altra causa di Deficit Erettile è rappresentata poi dall’ESITO DI INTERVENTI CHIRURGICI RADICALI (per esempio Prostatectomia Radicale) che possono determinare un temporaneo o più raramente definitivo problema di erezioni.

Colica renale

è un sintomo caratterizzato spesso da un fortissimo dolore al fianco che si irradia anteriormente sino ai genitali, ma che qualche volta si presenta come un dolore sordo, un senso di peso al fianco. Proprio per questo la presenza di un qualsiasi dolore a livello della zona lombare non altrimenti spiegabile, dovrebbe sempre essere approfondito con una valutazione urologica e con dei successivi esami specifici. Il sintomo è causato nella maggior parte dei casi da un CALCOLO NELLA VIA URINARIA: sovente esso viene espulso spontaneamente, ma qualche volta è necessario un trattamento chirurgico (generalmente mini-invasivo) per rimuoverlo. Si tratta di una patologia che può essere prevenuta in prima battuta attraverso l’introduzione di un’adeguata quantità di liquidi nell’arco della giornata (1.5-2 litri/die).Altre patologie (RESTRINGIMENTI DELL’URETERE, NEOPLASIE) possono però determinare una colica renale: è pertanto sempre indispensabile una corretta diagnosi e una valutazione specialistica.

Incontinenza urinaria

INCONTINENZA URINARIA o “Perdita involontaria di urina”: si tratta di un sintomo che nella maggior parte dei casi viene vissuto come “normale” e quasi “inevitabile” nei soggetti anziani. Anche se sovente viene tenuto “nascosto” per motivi di imbarazzo, l’incontinenza può avere varie cause che possono essere facilmente identificate e trattate con successo. Essa può essere per esempio l’esito (sovente temporaneo) di un intervento chirurgico come la prostatectomia radicale (INCONTINENZA DA SFORZO) o il sintomo della presenza di un’infezione vescico-prostatico o (nei casi peggiori) di una neoformazione vescicale (INCONTINENZA DA URGENZA). Più spesso però può trattarsi di un gocciolio continuo nei casi di Pazienti che abbiano un’incapacità cronica di svuotare la vescica, per esempio per un ingrossamento prostatico inveterato (INCONTINENZA DA RIGURGITO). Proprio per la complessità del sintomo sarà quindi determinante informare il Paziente della necessità di una visita specialistica da parte dell’Urologo che potrà identificarne l’esatta eziologia e attuare il percorso terapeutico volto alla ricerca del trattamento più opportuno.

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium?

doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo. Nemo enim ipsam voluptatem quia voluptas sit aspernatur aut odit aut fugit, sed quia consequuntur magni dolores eos qui ratione voluptatem sequi nesciunt. Neque porro quisquam est, qui dolorem ipsum quia dolor sit amet, consectetur, adipisci velit, sed quia non numquam eius modi tempora incidunt ut labore et dolore magnam aliquam quaerat voluptatem.